Risultati della ricerca per Categoria : tutorial

4 articoli

InformaCOVID

InformaCOVID, il Kit di Comunicazione Efficace per il tuo Comune

La comunità di Open Data Sicilia è lieta di invitarti alla presentazione del progetto “InformaCOVID – il Kit di Comunicazione Efficace per il tuo Comune“, che si svolgerà online martedì 25 maggio alle ore 17.  Open Data Sicilia ha aderito sin da subito alla campagna #datibenecomune, unendosi alla richiesta di rendere disponibili, aperti, interoperabili (machine readable) e disaggregati tutti i dati comunicati dalle Regioni al Governo dall’inizio della pandemia. Questo perché crediamo fortemente che anche i cittadini delle più piccole comunità abbiano il diritto di conoscere i dati che li riguardano e come essi variano nel tempo e di come varia la diffusione della pandemia nel proprio territorio.  Da queste motivazioni nasce il progetto InformaCOVID, che mette assieme procedure guidate grazie alle quali tutti i comuni potranno avere a costo zero una piattaforma digitale, dinamica e interattiva, che consenta di comunicare […]

OpenARS: una prima esplorazione dei dati

A meno di un mese da Open Data Sicilia 2018, che si terrà a Palermo il 9 e 10 novembre, entriamo adesso più nel vivo nel progetto OpenARS, i linked data dell’Assemblea Regionale Siciliana (ARS), che verrà presentato nel corso dell’evento. Nell’ultimo post ci eravamo lasciati con la presentazione dell’ontologia OpenARS, creata per descrivere in modo formale le diverse tipologie di dati dell’ARS e le loro interconnessioni. L’ontologia sviluppata consente di dare ad ogni risorsa un significato e di trasformare i dati dell’ARS in un enorme grafo direttamente interrogabile, esplorabile e riutilizzabile in altri contesti. Ma come li interroghiamo i dati? Per farlo è necessario introdurre il linguaggio principe usato nel Web Semantico per le interrogazioni, cioè il linguaggio SPARQL. Il linguaggio SPARQL è una raccomandazione W3C che definisce in modo standard come interrogare i dati, a partire da grafi RDF distribuiti […]

Come abbiamo creato un «Read the Docs» per pubblicare documenti pubblici su Docs Italia

Questa storia nasce dal Team Trasformazione Digitale dell’AgID che inizia a pubblicare documentazione della Pubblica Amministrazione su un formato online nuovo che si chiama Read the Docs. Read the Docs (RTD) è un formato che permette di leggere testo su dispositivi mobili adattandosi alle dimensioni del display e consente di cercare parole nel testo attraverso uno spazio apposito. Già solo queste due caratteristiche lo fanno preferire al classico formato PDF usato per la maggiore nei siti web della PA. Purtroppo il PDF non si adatta ai dispositivi mobili e non consente un agevole ricerca di testo al suo interno. Per arrivare alla pubblicazione di documenti su RTD è necessario compilare file nel linguaggio RST (reStructruredText) e renderli disponibili in progetti dentro il repository di Github. Dopo che il Team Trasformazione Digitale inizia la pubblicazione di documenti della PA su RTD, alcuni dipendenti […]

Leggere, interrogare e trasformare file XML da riga di comando

Intro Il comune di Palermo ha pubblicato i dati pubblici e aperti sulle elezioni comunali dell’11 giugno 2017 in formato XML, con uno schema descritto in questo file. Qui sotto ad esempio la struttura di uno degli oltre 200 file pubblicati. L’XML è uno dei formati classici di pubblicazione di dati aperti, ma non è un formato per tutti. Molti utenti infatti non sono in grado di esaminarli. Per la sua natura è facilmente leggibile da un calcolatore e ci sono varie modalità per farlo. E con un’utility specializzata (XMLStarlet) e con un piccolo comando come questo di sotto, è possibile trasformare questo file XML in una “piatta” tabella con tutti i dati sui voti dei candidati di una lista al consiglio comunale, per ogni sezione elettorale (40 candidati per 600 sezioni, quindi 24000 record). xmlstarlet sel –net -t -m “//SV/V0/V1“ -v “@NUMERO“ -o “,“ \ -v “@VOTIVALIDI_C1“ -o “,“  -v “../@NUMERO“ -o “,“ \ -v “../../@NUMERO“ -n \ http://comunali2017.comune.palermo.it/SEZ_3_82053_L12.xml   Qui sotto lo vedete in azione: […]