Risultati della ricerca per Autore : Redazione Open Data Sicilia

43 articoli

Due percorsi di formazione per la PA su #Opendata e Partecipazione

NdR: abbiamo ricevuto dal Formez notizia di due percorsi di formazione su Opendata e Partecipazione, di cui diamo volentieri diffusione. Dal 15 febbraio 2016 saranno avviati due corsi online, uno sul tema dei Dati Aperti, l’altro sulla Partecipazione civica, dedicati ai dipendenti della Pubblica Amministrazione. Quest’ultimo, a integrazione delle attività online, prevede due giornate in presenza (1 e 22 marzo 2016) di inquadramento del tema della Partecipazione nel contesto dell’Open Government e in particolare rispetto ad accountability e trasparenza dell’azione pubblica. I seminari si terranno a Palermo, presso la sede del Dipartimento della Funzione pubblica regionale. Il corso Open data non avrà attività in presenza ma 4 webinar nei quali Gianfranco Andriola approfondirà gli argomenti trattati nei 4 moduli del corso. Le iscrizioni ai corsi sono online da questi link: Corso Open data http://eventipa.formez.it/node/69001 Corso Partecipazione http://eventipa.formez.it/node/69002 Per chi non […]

#MapMyDay, mappiamo l’accessibilità del nostro territorio

Il prossimo 3 dicembre ci sarà #‎MapMyDay‬, un giornata dedicata alla mappatura delle accessibilità e delle barriere presenti intorno a noi. Ci sembra una gran bella idea e vogliamo contribuire a darne diffusione. Tutti i dati raccolti saranno archiviati su OpenStreetMap e quindi saranno aperti e disponibili per il riuso. Sul sito dedicato trovate molte informazioni. Se però l’inglese fosse una barriera,  per fortuna Matteo Tempestini (grazie mille) ha fatto una traduzione di alcuni dei testi più importanti, che ha condiviso liberamente e che trovate a seguire. Giorno 3, unitevi a #‎MapMyDay _____________________________________________ #MapMyDay Come contrassegnare i luoghi con Wheelmap Indicazioni Utili per l’evento MapMyDay Diventa parte di “MapMyDay” cosi che ognuno possa muoversi. Perchè muoversi vuol dire libertà. Per le persone in sedia a rotelle, comunque, è una libertà con ostacoli. Condividendo quello che sai a livello locale sull’accessibilità dei luoghi tu puoi cambiare […]

Il Sistema Informativo Territoriale Regionale siciliano di nuovo fuori uso

NdR: dal 24/09/2015 i servizi del SITR sono stati ripristinati Da ieri il l Sistema Informativo Territoriale Regionale siciliano è di nuovo offline. Se provate ad aprire la pagina dei servizi http://map.sitr.regione.sicilia.it/ArcGIS/rest/services/ avrete la brutta risposta di sotto. Ricorderete come la cosa fosse già avvenuta questa estate: un blackout di circa 20 giorni, un lasso di tempo inaccettabile per un servizio così importante. Il problema era dovuto all’impianto di condizionamento non funzionante. Adesso sembra che si tratti di un RAID rotto. Gli strumenti si rompono, ma un sistema di questo tipo deve avere una ridondanza adeguata al servizio che si vuole erogare. E forse il problema è proprio questo e c’è da chiedersi quale sia la qualità che la PA regionale vuole garantire. Il sistema adesso è giù da più di 24 ore, e ancora non ne trovate notizia né nell’homepage del […]

Il Sistema Informativo Territoriale Regionale siciliano fuori uso per i condizionatori rotti

Il 21 luglio del 2015 la redazione del “Sito ufficiale” della Regione Siciliana ha pubblicato questa notizia: Interruzione dei servizi web erogati dal S.I.T.R. [Dipartimento dell’urbanistica] Si comunica che a seguito di improvvisi problemi tecnici, si è proceduto allo spegnimento di tutti i server con la conseguente interruzione dei servizi resi dal S.I T.R. Si provvederà al ripristino dei servizi nel piu breve tempo possibile. Ci scusiamo per il disagio Il S.I.T.R. è il Sistema Informativo Territoriale Regionale, un’infrastruttura per la gestione, l’aggiornamento e la pubblicazione di dati (e servizi) territoriali. E’ composto da hardware, software, persone e dati e costituisce nel suo insieme un importante patrimonio informativo. Al suo interno (fonte RNDT) più di 300 risorse (qui l’elenco completo), e tra queste ad esempio: fotografie aree ad alta risoluzione (14 cm.), che ci entusiasmarano e venne pubblicato un post; […]

#dati da urlo su #Palermo… il datajournalism cresce

Un articolo http://www.lavocedinewyork.com/Il-Patto-scellerato-Renzi-taglia-i-soldi-al-Comune-di-Palermo-e-Orlando-aumenta-le-tasse-ai-palermitani/d/13129/ espone dati sulla situazione finanziaria del comune di Palermo. Non è un articolo che si trova in siti di #datajournalism, ma dai numeri che vengono elencati, si candida egregiamente ad articolo di datajournalism anche se manca “pubblicamente” qualcosa, ma lo vediamo alla fine. Nell’articolo, il cui titolo ovviamente vuole attirare attenzione, si fa riferimento al vice Presidente del Consiglio Comunale di Palermo, Nadia Spallitta, che è la persona che espone e commenta la maggior parte dei dati. Argomento: relazione dei revisori dei conti del comune di Palermo di accompagnamento al Bilancio consuntivo 2014. Vediamo un po di dati elencati dell’articolo. 20 milioni di euro = aumento del costo delle società partecipate del comune di Palermo 150 milioni di euro = aumento della pressione fiscale a carico dei cittadini palermitan nel triennio 2012-2014 circa 100 milioni di euro = riduzione degli investimenti da 15 a 32 […]

Csig Ivrea-Torino lancia l’appello #openstazioni

A seguire, per darne massima diffusione, l’appello lanciato dal Csig Ivrea-Torino. Oggetto: Progetto “Piccole stazioni in comodato” gratuito, appello per il rilascio di open data per la rifunzionalizzazione dei locali. Gent.me/mi siamo  una rete di associazioni interdisciplinari senza finalità di lucro impegnate nel settore dell’informatica  e dei diritti digitali, imprenditori e  cittadini. Nel complimentarci per  il prezioso progetto  per il riutilizzo delle  Stazioni dismesse, consultabile a questo link, intendiamo con la presente segnalare, in ottica migliorativa, alcune criticità: sul portale delle ferrovie, sono pubblicati attualmente, all’interno di un file pdf,  i dati dei locali delle stazioni dismesse: si osserva che i sopra attuali citati dati non sono aggiornati e sono incompleti, carenti  e privi di un’utilità concreta per i cittadini, associazioni, amministratori e imprese. Mancano, infatti, le specifiche sullo stato e dimensioni dettagliate degli immobili, quali superficie calpestabile, cortile, piani, servizi, […]