Risultati della ricerca per Autore : Andrea Borruso

20 articoli

Gli #OpenData del “Portale Siciliano dell’energia”

Ho scoperto grazie ad Andrea Antibo che esiste il “Portale Siciliano dell’energia” e che pubblica dati aperti: http://www.energia.sicilia.it/index.php/open-data Mi sembra una cosa ottima! Scrivo il post essenzialmente come segnalazione, e metto in elenco alcuni punti frutto di una rapida e superficiale consultazione di pochi minuti: sembra che ci siano pochi dati sulle “Prestazioni Energetiche Fabbricati” (circa 80 edifici ad esempio per Palermo), ma magari si tratta di sottoinsiemi legati a qualche scelta progettuale, o sono i dati raccolti ad oggi. Devo leggere un po di info sul sito; le informazioni spaziali/cartografiche di questo dataset (un file in formato CSV) sono espressi come dati catastali, e questa è una barriera al riutilizzo, perché i dati catastali non sono liberi; i dati catastali sono da “pulire“. Nella colonna “particella” ad esempio troviamo espresso il numero di particella sia come numero (“540”), che come testo (“cinquecentoquaranta”); a questo CSV […]

L’ortofoto di Natale, a 14 centimetri

I portali e i geoportali di dati spesso nascondono sorprese. I dataset sono (spesso) numerosissimi e più di qualcuno rimane a noi ignoto. Il “mosaico delle Ortofoto della Regione Siciliana realizzate a partire dalle foto della ripresa aerea digitale, sull’area urbanizzata di Messina, con pixel 14 cm. effettuata tra gli anni 2012 e 2013” è probabilmente uno di questi. Quando diverse settimane fa ne sono venuto a conoscenza mi è subito venuta voglia di confrontarlo con quello di RealVista a 50 cm., rilasciato con licenza aperta e di cui ho scritto qui. Non immaginavo che gli ombrelloni in una spiaggia sarebbero stati così leggibili. E la risoluzione, il dettaglio leggibile, è sicuramente un elemento che salta subito all’occhio: le strisce che delimitano un campo di calcio; la griglia del tetto di una serra; sempre le strisce di un campo di […]

A cosa servono gli #OpenData? A spingere autobus

Il 6 novembre del 2014 il Comune di Palermo ha pubblicato, per conto della sua municipalizzata AMAT Spa, i dati del trasporto pubblico locale su gomma. Ne abbiamo dato subito notizia su OpenDataSicilia, perché si tratta di dati aperti “importanti”, forse quelli di maggior valore pubblicati ad oggi da questa PA. Avrei voluto subito farci qualcosa di speciale, ma sono settimane dense per me e allora ho pensato di sfruttare Travic, un bellissimo visualizzatore online di dati sui trasporti pubblici, in cui gli autobus si muovono. Tutto si basa (almeno per Palermo) sull’orario programmato di passaggio di ogni mezzo, da ogni fermata. Non sono dati in realtime, si tratta di una posizione calcolata, che da conto di dove dovrebbe essere un determinato autobus a una certa ora. E’ stato possibile perché la pubblica amministrazione ha pubblicato i dati, per il fatto che esiste […]

Pubblicati i dati aperti sui trasporti pubblici di Palermo

Come annunciato ieri, il Comune di Palermo e AMAT Palermo SPA, hanno pubblicato i dati del trasporto pubblico locale su gomma: http://www.comune.palermo.it/opendata_dld.php?id=318#.VFyLOPmG9Fl Sono pubblicati in formato GTFS, che è diventato lo standard per i dati sui trasporti pubblici. Oggi non andrò nei dettagli, ma soltanto mostrerò uno dei dati pubblicati, quello sulle fermate. Il file che contiene le informazioni è quello denominato “stops.txt”, che è strutturato in questo modo. Sotto la mappa, e il colpo d’occhio non è male. Il bello secondo me deve ancora venire.

Il rischio idrogeologico, la Regione Siciliana e l’informazione civica

Preso dalle tante sollecitazioni arrivate dall’emergenza maltempo a Genova, Parma e Alessandria, ho pensato di iniziare a raccogliere dati e informazioni legate al Rischio idrogeologico in terra di Sicilia. Ho constatato una barriera di accesso alle informazioni sui siti ufficiali della Pubblica Amministrazione, e anche le notizie reperibili attraverso articoli giornalistici, non riescono a dare una risposta chiara ad una domanda semplice: sono in pericolo? Fornire gli strumenti per dare una risposta, significa fare una buona informazione civica, un obiettivo alto e stimolante per chi gestisce la cosa pubblica, ma che alle volte non è nemmeno abbozzato. Per valutare il mio rischio devo rispondere almeno ad altre due domande: vivo vicino ad un rischio naturale? se sì, quanto è elevato? I contenuti utili a definire la cosa sono disponibili, ma non permettono di passare dalla propria e personale conoscenza del territorio […]