“Il valore dei dati” – il nostro raduno del 2021 – è stato molto bello

Il nostro raduno del 2021, dedicato a “Il valore dei dati“, è stato molto bello (non prendeteci per presuntuosi).

C’è stata tanta qualità, attenzione, cura, leggerezza e tanto piacere nello stare e fare insieme.
Guardando il video registrato e la chat live emerge in modo forte: siamo stati molto bene e abbiamo creato un bel momento dedicato alla cultura dei dati.

A seguire il filmato di circa 9 ore, l’elenco degli interventi con i link per puntare alla porzione che interessa e quello alle slide.

 

YouTube Intervento Slide
00:00:29​ Paola Masuzzo, Introduzione
00:05:03​ Isaia Invernizzi, Un anno di pandemia: l’impatto del datajournalism slide
00:41:33​ Giorgia Lodi, Il progetto WHOW – Water Health Open knoWledge slide
01:00:25​ Maximilian Ventura, SiciliaMedievale.it: WebGIS e LOD slide
01:15:47​ Davide Taibi, Modera
01:18:28​ Martina Anello, Datafactor – dal rumore alla conoscenza slide
01:31:24​ Andrea D’Eramo, Utilizzo di dati pubblici per migliorare il patrimonio informativo delle aziende private slide
01:48:25​ Martino Maggio, Progetto INTERSTAT: un framework per la valorizzazione dei Linked Open Statistical Data slide
02:17:28​ Maurizio Napolitano, Il decreto “di Natale” in chilometri slide
02:39:33​ Donata Columbro, Modera
02:41:11​ Rossana Coro, Umorismo e data visualisation: due passioni inconciliabili? slide
03:00:13​ Angelo Gulina, Atlas Sicilia. Dati per raccontare distanza, differenza e realtà. slide
03:17:58​ Silvia Spacca e Leonardo Zanchi, Cartografia 3D: un viaggio attraverso il tempo e lo spazio, ostacolato dalle licenze slide
03:36:19​ INTERVALLO
04:31:02​ Andrea Borruso, Modera
04:36:19​ Nino Galante, Quale tipo di informazione per il cittadino? slide
04:43:36​ Dennis Angemi, Quale tipo di informazione per il cittadino? slide
04:49:45​ Umberto Rosini, I dati COVID-19, il rapporto con le community, organizzazioni e società civile; l’opportunità di riaffermare la necessità dei dati della Pubblica Amministrazione slide
05:08:35​ Valentina Bazzarin, Dati per contare: dati e indicatori di impatto di genere slide
05:36:53​ Paola Masuzzo, Modera
05:38:31​ Luca Corsato, Fiducia in quantità slide
05:52:27​ Nino Galante, Modera
05:52:57 Ludovica Ioppolo, L’uso dei beni confiscati, oltre gli open data: un focus sui comuni di Palermo e Bari slide
06:09:05​ Roberto Reale, Appalti pubblici e digitalizzazione: a che punto siamo? slide
06:25:03​ Giuseppe D’Avella, I dati sui fondi per la democrazia partecipata in Sicilia (dal progetto “Spendiamoli Insieme”) slide
06:43:48​ Francesca Gleria, Modera
06:44:34​ Andrea Borruso, Analisi automatica della qualità delle risorse contenute nei cataloghi dati slide
07:06:34​ Marco Brandizi, Mettere assieme i dati con la ‘I’ di FAIR, un’applicazione all’agricoltura slide
07:28:34​ Federico Prestileo, Affitti brevi e turismo. Mancanza di trasparenza e approcci di ricerca alternativi slide
07:44:47​ Massimo Zotti e Giuseppe Forenza, Occhio alla Terra slide
08:02:27​ Ciro Spataro, Modera
08:04:33​ Francesco Iannuzzelli, Monitoraggio qualità dell’aria in provincia di Siracusa slide
08:23:11​ Paola Imprescia, Il portale cartografico della Microzonazione Sismica e della Condizione Limite per l’Emergenza: l’accesso ai dati per una migliore pianificazione territoriale slide
08:42:24​ SALUTI FINALI

“Il valore dei dati”: il 17 aprile 2021, il raduno di Open Data Sicilia

Il raduno Open Data Sicilia del 2021 ha come obiettivo quello di fare emergere il valore dei dati

Spesso il motore delle idee e dei progetti che hanno a che fare con i dati,  che le nostre comunità portano avanti, è la constatazione che qualcosa – in questo contesto – non funzioni bene o per nulla.
È certamente un meccanismo utile, che aiuta a cambiare le cose, che spinge a non demordere, ma che con il passare del tempo restituisce la sensazione di un sistema che non evolve.

In questo raduno 2021, invece, vogliamo partire dai dati come fonte di conoscenza, curiosità, entusiasmo. Vogliamo partire dai dati e dal loro:

  • valore informativo / decisionale / democratico (basti pensare al potere dei dati aperti in tempi critici come quelli di una pandemia mondiale);
  • valore economico, che se non attivato diventa una sicura barriera alla loro produzione, cura e utilizzo;
  • valore educativo e ricreativo, perché, diciamolo pure, i dati sono anche e soprattutto divertenti.

Se hai un’idea sui dati aperti, se vuoi imparare a visualizzarli, trasformarli o analizzarli, scoprire un progetto a cui dare un contributo,  partecipa.
La partecipazione è un valore fondamentale della nostra comunità; indipendentemente dalle tue competenze o dai tuoi interessi, se ti iscrivi, se invii una proposta di intervento, ci aiuterai a crescere e “stare bene sul pezzo”.

Il raduno sarà online, il 17 aprile 2021, mattina e pomeriggio (orari ancora da definire). Dopo un discorso di apertura, relatrici  e relatori avranno a disposizione 15’ per presentare il loro intervento, più 5 minuti di domande (tramite chat live). 

Ecco le informazioni utili:

Un po’ di grazie:

Fallo sapere in giro

Puoi farlo con un tweet! (ricordati, l’hashtag è #ODS2021).

Il testo di base per il passaparola è:

E puoi usare una delle 📸 immagini predisposte da Dennis e Angelo: