Utilizzare gli Open data…”in sicurezza”

Giuseppe Rinella

Giuseppe Rinella

Sulla carta perito informatico ed Ingegnere Gestionale. Nella pratica negli ultimi due anni "ammazzo il tempo" perdendomi tra Open Data ed App
Giuseppe Rinella

Latest posts by Giuseppe Rinella (see all)

    È ormai da un anno e mezzo che per lavoro mi occupo di sicurezza negli ambienti di lavoro. Gestione, progettazione ed implementazione dei migliori strumenti tecnici sono quei punti chiave atti ad adeguare le aziende alle norme vigenti, in modo tale da ridurre al minimo gli eventuali infortuni e morti nei luoghi di lavoro. Questa nuova esperienza lavorativa, e l’assiduo interesse per gli open data, ha prodotto in maniera quasi del tutto naturale l’idea di coniugare i due temi.

    La concretizzazione di questa idea è stata resa tale dalla pubblicazione dei dati aperti da parte dell’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL).Sul portale dell’INAIL si può infatti trovare una pagina dedicata alla pubblicazione dei dati aperti. Tali dati forniscono due tipologie di informazioni: una inerente al processo organizzativo/gestionale dell’Istituto, l’altra inerente la gestione dei fenomeni di cui si occupa l’Istituto (infortuni e morti nei luoghi di lavoro).

    Sfruttando la seconda tipologia dei dati, si è pensato di creare un’infografica, focalizzando l’attenzione sulla regione Sicilia.
    L’obiettivo principale di questo strumento è quello di monitorare l’andamento delle morti e degli infortuni denunciati nei luoghi di lavoro, ma il fine ultimo è quello di sensibilizzare la collettività (datori di lavoro e lavoratori). Una presa visione dei dati reali deve essere infatti l’input per una maggiore consapevolezza sul tema della salute e sicurezza dei lavoratori.

    In collaborazione con Monica Meschis  i dati raccolti vengono rappresentati con cadenza mensile tramite un’infografica che fornisce le seguenti informazioni:

    • N. Infortuni/Morti totali
    • N. Infortuni/Morti per capoluoghi di provincia regione Sicilia
    • N. Infortuni/Morti per fasce di età
    • N. Infortuni/Morti per sesso

    Parallelamente, dall’inizio di quest’anno, il progetto è stato implementato con la realizzazione di un’altra infografica che rappresenta il confronto, dei soli dati complessivi, con l’anno precedente del mese preso in oggetto.

    Per estrarre i valori aggregati di insieme il software utilizzato è Microsoft Excel ( i dati vengono pubblicati sul sito dell’INAIL in formato CSV, XML, RDF ed in formato PDF), mentre le infografiche sono state realizzate con l’ausilio di Adobe Illustrator.

    Sulla base dell’esperienza dei dati raccolti per la regione Sicilia, l’obiettivo futuro è quello di poter fornire un’ulteriore scrematura con riferimento alle mansioni, e di poter ampliare il progetto anche su altre regioni italiane.

    Gli attuali aggiornamenti periodici possono essere consultati su Twitter tramite l’hashtag #OpenDataSicurezzaLavoro (o #OpenData #SicurezzaLavoro o sul profilo @pepperinella) o su Linkedin seguendo il profilo @GiuseppeRinella

    Published by

    Giuseppe Rinella

    Sulla carta perito informatico ed Ingegnere Gestionale. Nella pratica negli ultimi due anni "ammazzo il tempo" perdendomi tra Open Data ed App